LEttera plenaria nr. 8


 

 

LEttera plenaria nr. 7


 

NELLA SERA UNA PREGHIERA INSIEME

A  P. GABRIELE MORRA

DA LORETO 


La Benedizione

Da 'Sentirsi amati' di Henri Nouwen.

 

 

Un audio dalla quarantena,

voce di P. Gabriele Morra, ocd



LA SPERANZA

E' UNA BAMBINA IRRIDUCIBILE

 

Da 'Il portico del mistero della seconda virtù'

 

di Charles Peguy

 


 

 

LEttera plenaria nr. 17


 

 

LEttera plenaria nr. 16


Jacqueline 

delle favelas

(dal Padre Commissario)

 

 

 

Tutto ha un senso: un incontro, quel profumo come il cattivo odore, il dolore, il lutto e la festa, la luce e i suoi colori come l’oscurità più fitta. Arriva un momento ...   (segue)


IL PADRE COMMISSARIO IN VISITA ALLA MISSIONE DEL BRASILE

 
Brasile, Lucena 19 luglio 2019

Diario di bordo

 

Carissimi fratelli e sorelle, con questa lettera plenaria n. 11 vi scrivo degli ultimi giorni della mia permanenza qui in terra di missione. In realtà si tratta come ben sapete della missione antica che ha generato tanto bene intorno a sé durante gli ultimi cinquant’anni. Ma in questo momento stiamo vivendo gli ultimi momenti che riguardano direttamente la nostra presenza, poiché non abbiamo la possibilità di rinforzarla con nuovi religiosi. Tuttavia l’opera della creche è ben organizzata e possiede tutte le caratteristiche affinché perduri nel tempo, rilevata dagli stessi brasiliani, laici e possibilmente religiosi.

L’asilo ancora oggi conta circa 100 bambini con età compresa tra i tre e i cinque anni, ai quali viene offerta un’ educazione prescolare con un taglio chiaramente religioso, ma arricchito di tanti elementi educativi che faciliteranno l’inserimento scolastico nelle tappe successive. La scuola è stata e sarà totalmente gratuita per ... segue

Consiglio Plenario della nostra Provincia dell’Italia Centrale

In un clima di cordiale fraternità e condivisione, nei giorni 20-22 Maggio u.s. si è svolto nel nostro Convento di Montecompatri (RM) il Consiglio Plenario della nostra Provincia dell’Italia Centrale con la presenza di P. Agustì Borrel ocd, Vicario Generale e Visitatore.

Nel pomeriggio del 20 Maggio si è tenuta la prima sessione con la relazione di P. Gabriele Morra, nostro Commissario Provinciale, con a seguire le relazioni di collaborazione del Superiore Provinciale di Lombardia, P. Fausto Lincio ocd e quella di P. Paolo Barbiano ocd, sulla nostra Missione in Albania.

Il giorno seguente, 21 Maggio, si è svolta la seconda sessione consiliare dedicata alla formazione permanete. Relatore è stato P. Giovanni Grosso o.carm con alcuni approfonditi passaggi biblico-teologici sulla nostra Regola.

Nel pomeriggio dello stesso giorno e il giorno seguente, 22 Maggio, abbiamo ascoltato le relazioni dei nostri singoli Conventi e il nostro Visitatore, P. Agostì Borrel, Vicario Generale ocd. Momenti che hanno fatto rivivere l’esperienza ecclesiale d’essere “un cuore solo e un’anima sola”  sono stati la Preghiera e la "Fractio panis”.


LETTERA DEL P. COMMISSARIO PER LA FESTA DI S.GIUSEPPE, PATRONO DELLA NOSTRA PROVINCIA

Festa di S. Giuseppe, 19 Marzo 2019

 

Carissimi amici amiche, fratelli e sorelle del Carmelo Teresiano della provincia del centro Italia, il nostro patrono San Giuseppe è custode della forza di Dio e della debolezza dell’uomo. Questa mattina durante la celebrazione eucaristica, alla presenza del Padre Fausto Lincio e con i nostri studenti Carmelitani di Arcetri, abbiamo condiviso le ricchezze silenziose di questo Patrono e protettore della nostra provincia. E la sua forza sta nell’ essere stato custode di tanta ricchezza: mentre la vergine Maria custodiva Gesù, San Giuseppe custodiva entrambi in un abbraccio casto, forte e silenzioso. Però, permettetemi una provocazione: nella Sacra Famiglia Giuseppe appare come colui che sembrerebbe meno Santo, eppure così umano e fedelmente a servizio della santità di Maria della divinità di Gesù. Lui è stato custodia premurosa e trasparente della santità di Dio e di quella della vergine Maria. Una custodia che ha rinunciato umilmente alla difesa di sé, all’ accampare i propri diritti, e all’ affermazione di sé come uomo e capo di una famiglia. Eppure storicamente il suo ruolo nella Sacra Famiglia deve essere stato di radicale importanza, a servizio della crescita del piccolo Gesù e della tenerezza nei confronti della Vergine Maria, della cura dell’economia della casa, della tutela e della formazione umana del piccolo bambino Dio. Deve essere stata necessaria la sua presenza a difesa del nucleo familiare a tutela della privatezza della sua vita intima. Il suo ruolo concreto si è rivelato anche nel necessario apprendistato a divenire padre e a far sì che Gesù comprendesse bene l’essere figlio, l’essere in crescita, anche nella generazione umana.

 

 

 

 

 

E tutto questo mistero di concretezza si è sviluppato in un progressivo nascondimento della figura di Giuseppe che ci ricorda, così da vicino, quanto un padre sia importante nell’essere vicino e quanto sia determinante nel “divenire lontano”, per favorire lo sviluppo delle scelte libere del figlio, della sua vocazione unica e irripetibile di Figlio di Dio. La presenza e l’assenza del padre, in costante oscillazione, sono il mistero della paternità in ogni tempo. Anche Dio Padre si rese in qualche modo “assente” nei momenti cruciali della vita del Figlio. E dunque anche il silenzio delle scritture su Giuseppe, il silenzio stesso di Giuseppe sono da interpretare non solo come culmine della umiltà virtuosa del nostro patrono, ma anche come senso profondo della vocazione alla paternità che, nell’ assenza, continua a generare liberando, sospingendo, “vocazionando” ogni figlio.

Col cuore in festa carissimi fratelli e sorelle della nostra fragile ma amata Provincia, rivolgo il mio augurio di pace a tutti i padri che sono stati figli; a tutti i padri che non perdono il senso e le virtù della figliolanza; a tutti figli che vogliono seriamente diventare padri; a tutte le madri e le figlie che, come un unico coro, costantemente ci amano, incoraggiano e sostengono!

Auguri a tutti!!

 

Pregate per me,

 

Fra Gabriele



INCONTRO DEI PADRI PROVINCIALI IN EGITTO

Egitto, 22- 26 ottobre 2018

 

 La lettera di Abuna Batrik, ocd

 

Da Communicationes 338. Alla fine dello scorso mese di ottobre, dal 22 al 26, si è svolta l’Assemblea annuale dei Provinciali europei, ospitata questa volta dalla Delegazione Generale di Egitto. L’obiettivo dell’assemblea era, oltre che conoscere la realtà della Delegazione ed esprimere la comunione dell’Ordine in Europa con i religiosi che vi lavorano, una conoscenza della Chiesa copta e l’esplorazione di cammini di dialogo e di relazione con la Chiesa ortodossa e l’Islam, attraverso incontri e conferenze. I Provinciali hanno partecipato a un incontro di preghiera interreligioso con dei musulmani e hanno visitato due monasteri: uno copto e uno ortodosso. Hanno presieduto l’incontro P. Łukasz Kansy, secondo Definitore generale, e il Presidente dei Provinciali europei, P. Juan De Bono, della Provincia di Malta.

Abuna Batrik o.c.d

 

Diceva la mia mamma Domenica specialista in Bibbia e teologa analfabeta: ringrazia subito se no lo dimentichi ed e’ brutto.

Ringrazio Dio, la vergine Maria, san Giuseppe e santa Teresina che ci hanno riunito  in Egitto. Ringrazio il P. Juan de Bono  e il P Eli  responsabili  dell’ incontro, e Abuna Juanna e Abuna Antonio Fayez  egiziani che hanno preparato tutto e fatto con amore.

 

Terra della Famiglia di Nazareth, della storia di Israele... dei Faraoni, e della sapienza sempre antica e sempre nuova del cristianesimo nascente.

Abuna Antonio Iskander, Vicario della Delegazione ed io, in nome  del Carmelo dell’Egitto vi diamo il benvenuto. Specialmente al P Lukas che rappresenta il P. N. Generale ed è una presenza di comunione ed unità con il centro dell’Ordine.

Il Carmelo dell’Egitto vi accoglie con gioia, speranza e amore.

E’ tempo di camminare, ci dice la santa Madre Teresa...... segue 


LE NUOVE NOMINE DELLA PROVINCIA

IL DEFINITORIO GENERALE, con data 20 maggio 2018, - Prot. n.134/2018 DF -
ha nominato - COMMISSARIO -  della Provincia dell'Italia Centrale

 

Padre GABRIELE MORRA

con due Consiglieri:

Padre SANDRO PANTOLIPadre PAOLO BONDONI

 

Al Padre Commissario e ai due Consiglieri i nostri auguri di un proficuo lavoro e la nostra preghiera perché il Signore li illumini con il suo Spirito.


 

 

 

LETTERA DEL PROVINCIALE

 

07 OTTOBRE 2017

 

 

 


RELAZIONE DEGLI ASSISTENTI SPIRITUALI DELLE

FRATERNITA' OCDS DELLA

PROVINCIA

DELL' ITALIA CENTRALE


 

 P. ROCCO VISCA:

Lettera alla Provincia

 Roma, 08 Settembre 2017

ERRATA CORRIGE dove si legge Romania è da leggersi Albania

PDF


ASSUNZIONE AL CIELO DI MARIA SANTISSIMA

L' Assunzione al cielo di Maria Santissima è la sua condivisione al trionfo di Cristo in corpo e anima e rappresenta per noi il segno di sicura speranza di godere la medesima gloria se seguiamo le sue orme che ci conducono, passo dopo passo, giorno dopo giorno ad essere veri discepoli del suo Figlio Gesù. A tutti voi gli auguri sinceri di una santa e gioiosa festa dell' ASSUNZIONE AL CIELO DELLA NOSTRA SS.MA MADRE MARIA.

 

P. Rocco Visca, Provinciale


Caro P. ROCCO BUON COMPLEANNO !!!

 Roma, 20 giugno 2017

 

Caro p. Rocco tutta la Provincia S. Giuseppe nel ringraziarti per il lavoro che fai per tutti noi ti augura un FELICE COMPLEANNO!


 

 P. ROCCO VISCA: Lettere alla Provincia 

 Roma, 3 e 11 giugno 2017



P. GABRIELE MORRA IN BRASILE !


 

 

 

IL PADRE GENERALE RICORDA PADRE GRAZIANO AD ARCETRI 


 

A P. GRAZIANO CON GRATITUDINE...

ARCETRI, 05 Febbraio 2017


 

E' SALITO AL CIELO P. GRAZIANO SBROLLI

ARCETRI, 05 Febbraio 2017 

E' SALITO AL CIELO P. GRAZIANO SBROLLI

ARCETRI, 05 Febbraio 2017 

 

 

 

Cari confratelli e consorelle,

 

come molti di voi già sapranno, questa mattina intorno alle ore 06:30 è deceduto il caro P. Graziano Sbrolli. Il decesso è avvenuto in infermeria e ne ha dato notizia ai Padri, che erano in preghiera, l'infermiere Valentino.

 

I funerali ci saranno domani, lunedì 6 febbraio, ad Arcetri alle ore 16. 

 

 

Uniti nella preghiera per questo nostro fratello che è stato un esempio di come ci si mette a servizio dei fratelli/sorelle e della Provincia.

 


 

 

CONSIGLIO PLENARIO ad ARCETRI

ARCETRI, 16 - 18 Gennaio 2017

 


  

Il P. Provinciale al Raduno dei Superiori Maggiori italiani OCD 

TERESIANUM - Roma, 02 Dicembre 2016


CEP La Conferenza Europea dei Provinciali 2016

7 - 11 Novembre, Linz (Austria)


 

LA GIOIA DI RIMANERE UNITE!

02 Novembre 2016, il P. Provinciale ci invia notizie sulle Monache Carmelitane Scalze di Tolentino.


  

P. GABRIELE MORRA: Lettera alla Provincia n. 5/2016

 Roma, 31 ottobre 2016



  

Esercizi Spirituali  dei Padri

della Provincia dell’Italia Centrale e Lombarda

Monte Compatri 18-22 Ottobre 2016

 

Noi ministri della Nuova Alleanza “un tesoro in vasi di creta”

  • L'amore di Cristo ci possiede.
  • Noi siamo il profumo di Cristo.
  • Ti rendo grazie Padre.

 

Quest’anno abbiamo avuto la gioia di vivere almeno 4 giorni interi di Esercizi Spirituali nella meravigliosa cornice del nostro convento di Montecompatri, insieme a 7 confratelli della Provincia di Milano, compreso il loro Provinciale, P. Attilio Viganò.

I primi tre giorni, strettamente dedicati agli esercizi fatti in ascolto e silenzio, il padre Valery Bitar, libanese, professore al Teresianum e formatore al Collegio S.Giovanni della Croce, ci ha accompagnato alla riflessione personale sul tema del ministero attraverso le sollecitazioni dell’apostolo Paolo contenute nella seconda lettera alla comunità di Corinto, ma al contempo spaziando nell’Antico e Nuovo Testamento. L’ultimo giorno invece l’abbiamo dedicato alla conoscenza reciproca, fraterna, consacrando l’intera mattina del venerdì all’ascolto delle testimonianze personali. Doveva essere una presentazione, curata a partire dalle schede loro consegnate; ma 

 

questo momento si è trasformato in una vera condivisione fraterna, fatta di realismo, buonumore, sensibilità, fragilità e grandi speranze per il futuro.

Al termine della settimana, il sabato mattina, mentre alcuni hanno fatto ritorno ai loro conventi, i rimanenti confratelli si sono recati a Roma per la celebrazione del Giubileo, precisamente nella Basilica di Santa Maria Maggiore, itinerando da S. Maria della Vittoria fino alla grande basilica romana. Al ritorno ci attendeva un pranzo finale, abbondante e saporito, col quale ci siamo congedati.

Un momento di grazia particolare… lo abbiamo sperimentato con certezza! E la presenza di ciascuno, con la sua vita e esperienza, ha contribuito a renderlo molto fraterno e, direi, familiare.

Un abbraccio a tutti voi, con la speranza che possiate usufruire presto dei files audio delle meditazioni.

 

 

fra Gabriele


 

 

  • L'amore di Cristo ci possiede
  • Noi siamo il profumo di Cristo
  • Ti rendo grazie Padre


primo intervento

 

secondo intervento

 


terzo intervento

 

quarto intervento

 


quinto intervento

 

sesto intervento

 



 

LETTERA del P. PROVINCIALE sul TERREMOTO del Centro Italia

24 agosto 2016