SANTUARIO PARROCCHIA

S. MARIA DELLE GRAZIE (1695)

 

Via S. Maria delle Grazie, 1

52100 AREZZO

tel Convento: 0575/20620

tel/fax Parrocchia: 0575/323140

 

(Nel Santuario sono presenti i religiosi della Provincia Indiana)

 

 

 




ORARIO DELLA SETTIMANA SANTA

                                                                                                                                                                

 

20 Marzo: DOMENICA DELLE PALME

 

Ore 09.00 :   S. Messa

Ore 10.45 :   Benedizione dei rami di ulivo, Processione e S. Messa

Ore 17.00 :   S. Messa

 

23 Marzo: MERCOLEDÌ SANTO (Giorno della RICONCILIAZIONE)

 

Ore 18.30 :   Celebrazione del Sacramento della Penitenza per i ragazzi

Ore 21.00 :   Penitenza comunitaria

 

24 Marzo: GIOVEDÌ SANTO

 

Ore 17.00: S. Messa nella Cena del Signore, Lavanda dei piedi, Reposizione del SS.mo Sacramento (Adorazione fino a mezzanotte)

 

25 Marzo: VENERDÌ SANTO

 

Ore 08.00 :   Lodi mattutine

Ore 17.00:    Celebrazione Passione del Signore

Ore 21.00 :   Via Crucis sul colle di S. Maria

 

26 Marzo: SABATO SANTO

 

Ore 08.00 :   Lodi mattutine

Ore 23.00:    Veglia Pasquale

 

27 Marzo: DOMENICA DI RISURREZIONE

 

Ore  9 – 11 – 18   SS. Messe

 

28 Marzo: LUNEDÌ DI PASQUA

 

Ore  9 – 11 – 18   SS. Messe

 

 

_________________________________________

NOTIZIARIO PARROCCHIALE mensile

 

_________________________________________

FESTA di S. TERESA ad AREZZO

IL CONCERTO - 15 Ottobre 2015

 

_____________________________

 

I PADRI DELLA PROVINCIA INDIANA AD AREZZO

 

11 OTTOBRE 2015, S. Maria delle Grazie


_____________________________


 

_____________________________

 

 

_____________________________

 

 

______________________________________

P. Roberto di S. Giuseppe(Boschi Ampelio) nel 60° del suo Sacerdozio

31/10/1954 - 2014

 

______________________________


GIRASOLI SORRIDENTI PER

L’ ALBANIA

 

L’iniziativa di un gruppo di catechismo di Arezzo con i loro genitori per la domenica delle Palme

 

  Sì, il il gruppo si chiama proprio così: “Girasoli Sorridenti”

 

 

Queste sono alcune foto dei piccoli lavori fatti dai bambini del catechismo insieme ai loro genitori e a noi catechisti; lavori che poi abbiamo "venduto" domenica 13 aprile 2014, Domenica delle Palme.

In particolare abbiamo confezionato le palme ornandole con dei tovaglioli colorati, confezionato dei canovacci realizzati a mano con il ramoscello d'olivo, confezionato delle piantine grasse ed altri piccoli oggetti tutti realizzati a mano.

All'interno di ogni confezione abbiamo inserito un biglietto in cui si specificava lo scopo del mercatino e che il ricavato di quanto venduto sarebbe andato per la missione in Albania.

 

 

 

Pertanto ci farebbe molto piacere fare una donazione per la missione in Albania che, tra l'altro, vede im- pegnato il nostro caro Padre Paolo Maria.

Nelle foto allegate c'è anche un manifesto interamente realizzato da un genitore di un nostro bambino di catechismo che rappresenta proprio lo scopo del mercatino, riportando, infatti, anche una frase in albanese.

 

Grazie, Silvia

 

 

Grazie a voi, GIRASOLI SORRI- DENTI! Il ricavato è già stato inviato ai nostri missionari in Albania.

 

 



______________________________


S. TERESA di GESU' DOTTORE della CHIESA!

 

Ma l'Inghilterra "No, grazie!"

 

 

Santa Maria delle Grazie - Arezzo
Santa Maria delle Grazie - Arezzo

 

 

Dalle Cronache del Convento di Arezzo simpaticamente e scrupolosamente curate da P.Roberto Boschi, questo simpatico aneddoto su Fanfani e S.Teresa di Gesù. La nostra Santa Madre (da vera donna) continua a sollecitare tutti anche dal Paradiso!

  

 

 

 

Trascrizione del testo manoscritto

 

Clicca per visualizzare
Clicca per visualizzare

- 11 -

 

 

Penna e Berretta                               25 Aprile (2013)

 

Balletto di date. La seguente è una notizia del 1985 riportata dall’ Osservatore Romano, giornale della Santa Sede, il 12 Ottobre 2012.

Al cronista di turno è arrivata oggi e la riscrive in data odierna. L’autore dell’articolo del giornale si chiama Umberto Vattani che apre il suo lavoro con una domanda:

"È mai capitato a qualcuno di raccomandare un santo in cielo da questa valle di lacrime ? ……"  A lui sì. Ecco in che modo.

Ambasciatore in Inghilterra, Umberto Vattani riceve una lettera  da Amintore Fanfani, allora Presidente dell’Assemblea di Palazzo Madama (traduco: del Senato), per dire che stava conducendo uno studio su Teresa di Gesù (la Santa Madre) e il pittore Dominikos Theotokopoulos, intravedendo un nesso tra le estasi di lei e le figure tormentate di lui, pittore di origine greca.

 

Teresa era Dottore della Chiesa ormai da vari anni, dichiarata tale da Paolo VI°. La prima donna della chiesa con penna e berretta. Fanfani era venuto a conoscenza di come veniva onorata la Santa in vari paesi del mondo, ed era rimasto sorpreso che in Inghilterra, stando al calendario anglicano, apparisse solo come Vergine, santa  mentre il suo allievo (sic!), Giovanni della Croce,

 

 

 

 

 

Clicca per visualizzare
Clicca per visualizzare

- 12 -

 

 

Appariva con il titolo di Dottore della Chiesa:

"Il Presidente Fanfani mi pregava", scrive il Vattani, "di verificare e poi spiegargli l’enigma."

Il suddetto chiese udienza all’Arcivescovo di Canterbury, Arthur Michael Ramsey, come a persona più qualificata, alla quale esporre il motivo dell’udienza. Forse per mettere a suo agio il visitatore, l’arcivescovo gli confidò che l’anello al dito era stato di Paolo VI° quando era arcivescovo di Milano: l’aveva ricevuto da lui nella Cappella Sistina , durante il suo viaggio a Roma nel 1966, e lo conservava con devozione. Poi aggiunse, in merito alla visita:

"Avrà notato che nelle nostre chiese, perfino la Madre di Cristo è poco rappresentata; s’immagini se possono esserlo le Sante e in particolare Teresa d’Avila che è una santa spagnola."

Si separarono con la promessa di ritrovarsi per una buona notizia. Possibilmente!

Così avvenne. Dopo qualche mese:

"Ho sottoposto",  disse l’ arcivescovo,  ai miei colleghi la questione di Santa Teresa d’Avila ed abbiamo deciso di inserire nel calendario anglicano, accanto al nome di Santa Teresa d’Avila, il titolo di Dottore della Chiesa. Lei può assicurare il Presidente Fanfani che dal 1° gennaio dell’anno prossimo, la santa prenderà la laurea in Inghilterra."

 

 

 

 

 

 

 

 

PROCLAMAZIONE DI SANTA TERESA D’AVILA DOTTORE DELLA CHIESA

 

SANTO PADRE PAOLO VI

 

Domenica, 27 settembre 1970

 

 

 

 

 

 

 


 

GALLERIA FOTOGRAFICA

 

clicca sulle immagini per la slide-show

 

___________________________________


UN PO' DI STORIA a cura dell'Archivio della Provincia Toscana dei Carmelitani Scalzi

 

Testo da LA PROVINCIA TOSCANA DEI CARMELITANI SCALZI di P. Ferdinando Puttini o.c.d.

 

 

 

 

VISUALIZZA il documento

con la breve storia del Santuario S. Maria delle Grazie