_________________________________________

 

AMMISSIONE e PROMESSA DEFINITIVA nella Comunità OCDS di Caprarola

19 marzo 2017

Domenica 19 marzo 2017, la nostra Comunità OCDS di Caprarola ha avuto la grazia e la gioia di poter accogliere le richieste presentate da due carissime candidate, preparate allo scopo.              La cerimonia, presieduta dal nostro Rev.do Assistente e Delegato Provinciale Padre Arnaldo Pigna, ha avuto luogo alle ore 16 nella “Casa S. Teresa”.  Prima di dare inizio alla Celebrazione Eucaristica, la sorella Clarioni Anna Lucia, in conformità al rito prescritto, è stata ammessa al periodo di formazione nella Comunità dell’ORDINE SECOLARE DEI CARMELITANI SCALZI di Caprarola, confidando nella misericordia di Dio, nella protezione della B. V. Maria e nell’aiuto di tutti i fratelli. Subito dopo è incominciata la S. Messa, secondo la liturgia della terza domenica di Quaresima a. A. Alla proclamazione del Vangelo, è seguito il rito della Promessa Definitiva, emessa dalla consorella Morgante Vittoria, particolarmente commossa nel vivere questo momento così importante, per riuscire a tendere, con maggiore determinazione, alla perfezione evangelica nello spirito dei Consigli di castità, povertà, obbedienza e delle Beatitudini, secondo le Costituzioni dell’OCDS. L’omelia pronunciata da P. Arnaldo è stata incisiva, penetrante e veramente in grado di coinvolgere i presenti a meditare e rivivere in profondità, il significativo episodio dell’incontro di Gesù con la Samaritana al pozzo di Sicar. La donna ci offre un chiaro esempio sul nostro modo di rapportarci a Cristo: ella si pone davanti a Gesù in atteggiamento positivo, accoglie le sue parole, crede a quanto le dice, riconosce in Lui il Messia tanto atteso e, con fervore ed entusiasmo, va ad annunciarlo agli abitanti della vicina città. 

Esaminandoci interiormente con obiettività, non ci è difficile scoprire che, spesso, i nostri incontri con Gesù nell’eucaristia, nella liturgia, nella preghiera, ci lasciano indifferenti, non toccano il nostro cuore, non cambiano la nostra vita, perché non lo riconosciamo, non crediamo al suo amore e non lasciamo penetrare in noi la sua vera identità di Figlio di Dio, venuto a portare la salvezza sulla terra: “ SONO IO CHE PARLO CON TE”.  Gesù ci ha rivelato che Dio va adorato in “spirito e verità”, quindi possiamo incontrarlo dappertutto ed in qualunque momento: attingiamo acqua e dissetiamoci alla fonte della sua grazia, spogliamoci dalle nostre falsità e lasciamoci rivestire dal suo Spirito e dalla sua Verità.       Padre Arnaldo, rivolgendosi ai membri OCDS ed in modo particolare alla neo-ammessa Anna Lucia ed a Vittoria, ormai entrata definitivamente nell’Ordine Secolare Teresiano, ha esortato tutti quanti a seguire con fedeltà gli impegni battesimali e la spiritualità del Carmelo, perseverando nella pratica delle virtù teologali e cardinali, compendiate nella retta osservanza dei Consigli Evangelici, validi per tutti, ma da calare e vivere secondo il proprio particolare stato di vita.            Al termine della cerimonia, ci siamo ritrovati in una sala, appositamente preparata, per salutare e congratularci con Vittoria ed Anna Lucia e condividere, in gioiosa fraternità, un gustoso momento conviviale.

Caprarola,19/03/2017

                              Maria Teresa Cristofori

                 (Responsabile della formazione OCDS)  


_________________________________________

 

POMERIGGI DI SPIRITUALITÀ A CAPRAROLA

Mali e sventure: perché Dio non interviene?

Risposta a "quota divina"

3 marzo 2017

Relatore: P. Giovanni Pezzuto

Download
Mali e sventure_perché Dio non interv..
Documento Adobe Acrobat 141.0 KB

AUDIO DELLA CONFERENZA

 

 


 

PROSSIMI APPUNTAMENTI:

_________________________________________

 

POMERIGGI DI SPIRITUALITÀ A CAPRAROLA

Perchè il male, il dolore e la morte?

Alla radice del problema

3 febbraio 2017

Relatore: P. Giovanni Pezzuto

AUDIO DELLA CONFERENZA

 

 


Download
SCHEDA DELLA CONFERENZA
Perché il male_schema proiez..pdf
Documento Adobe Acrobat 108.0 KB
_________________________________________

 

POMERIGGI DI SPIRITUALITÀ A CAPRAROLA

DIO comunica con noi?

Segni, linguaggi e messaggi di DIO

4 gennaio 2017

Relatore: P. Giovanni Pezzuto

AUDIO DELLA CONFERENZA


Download
SINTESI DELLA CONFERENZA
3 Dio comunica con noi_sintesi.pdf
Documento Adobe Acrobat 146.9 KB

___________________________ 

Ammissioni e Prime Promesse nella Comunità OCDS di Caprarola

Casa S. Teresa, 8 gennaio 2017

Il giorno 8 gennaio, festa del Battesimo del Signore, la fraternità OCDS di Caprarola ha vissuto un momento di preghiera e di comunione, di particolare intensità.

Alle ore 15,30, con una cerimonia semplice ed intima, sono state ammesse al periodo di formazione due care sorelle: Discendenti Elvisa e Ciarpaglini Alessandra, mentre durante il rito della Messa hanno emesso la loro promessa temporanea i nostri carissimi fratelli e sorelle: Torre Michele, Giannico Giovanna, Russo Esper, Brini Massimo, Cecchini Patrizia. A loro i nostri migliori auguri e la promessa della nostra vicinanza. Al termine della Messa, un momento conviviale ha concluso in gioiosa fraternità il nostro incontro...

Download
LA RELAZIONE DA CAPRAROLA
Ammissione e promesse OCDS.pdf
Documento Adobe Acrobat 38.9 KB
_________________________________________

 

Ritiro in preparazione del Santo Natale

"Avvento: un cammino di speranza" 

CAPRAROLA, 9 dicembre 2016

Relatore: P. Arnaldo Pigna, ocd

L’Avvento, lo sappiamo, è preparazione al Natale; con esso ci disponiamo a commemorare la nascita tra noi del Figlio di Dio, avvenuta in Palestina più di duemila anni fa. Questa venuta costituisce la “pienezza dei tempi” (cfr Mc 1,15), l’evento centrale e il culmine della storia; è normale, pertanto, che il credente lo voglia ricordare con gioia ed espressioni di giubilo e di festa. Dobbiamo, però, stare attenti a non identificare il “fare festa” con il “gioire della presenza del Signore” che viene a noi. Ci sono molti che fanno festa senza nemmeno sapere perché e, in ogni caso, non perché vogliono bene a Gesù del quale si disinteressano del tutto e, spesso, ne ignorano perfino l’esistenza.

 

Download
TESTO DELLA RELAZIONE
Avvento 2016 (letto).pdf
Documento Adobe Acrobat 130.9 KB

 

POMERIGGI DI SPIRITUALITÀ A CAPRAROLA

"Perchè non credo"

All'origine dell'ateismo

2 dicembre 2016

Relatore: P. Giovanni Pezzuto

Download
2 DICEMBRE Pomeriggio di spiritualità.p
Documento Adobe Acrobat 20.7 KB
Download
Perché atei_proiez.pdf
Documento Adobe Acrobat 162.5 KB
Download
Perché atei_Sintesi.pdf
Documento Adobe Acrobat 142.7 KB


 

POMERIGGI DI SPIRITUALITÀ A CAPRAROLA

MA DIO C'È REALMENTE?

La risposta della "realtà", della "ragione" e della "scienza"

4 novembre 2016

Relatore: P. Giovanni Pezzuto

La condizione di profondo disagio, di insoddisfazione e di vuoto interiore che caratterizza la      nostra società è spesso causata da una “vita svuotata di umanità” perché non se ne percepisce più il vero senso. Su questo sfondo s’inquadrano i “temi”  per i pomeriggi di spiritualità organizzati  dai padri della casa S. Teresa per l’anno pastorale 2016-2017  tenuti da P. Giovanni Pezzuto.

Il primo incontro “MA DIO C’È REALMENTE? LA RISPOSTA DELLA “REALTÀ”, DELLA “RAGIONE” E DELLA “SCIENZA” si è tenuto il 4 novembre 2016  ed ha visto la partecipazione di circa 50 persone credenti ed atei. E’ stato un momento di condivisione serena e arricchente per tutti.

Il P. Giovanni ha messo a disposizione il materiale da lui preparato per chi ne volesse usufruire.

Download
Dio c'è realmente.pdf
Documento Adobe Acrobat 128.8 KB
Download
Scienziati credenti_lista-testimonianze.
Documento Adobe Acrobat 170.8 KB
Download
Assurdità ateismo_prova matematica.ppt
Presentazione Microsoft Power Point 265.0 KB
Download
PROGRAMMA 2016 17 (1).pdf
Documento Adobe Acrobat 741.6 KB
_________________________________________

 

La Sagra della Nocciola e la solidarietà ai terremotati 

CAPRAROLA, 26 agosto - 1 settembre 2016

 

Su richiesta del Comitato Festeggiamenti per la Sagra della Nocciola a Caprarola dal 26 Agosto al 01 Settembre 2016, la nostra Casa di Spiritualità ha aperto le sue porte per una visita guidata del Convento e del Parco.

Hanno partecipato circa 200 persone suddivise in tre grandi gruppi guidati da P. Arnaldo Pigna (Priore) e da P. Paolo Rinelli. E’ stata una bellissima occasione pe riprendere i contatti con tante persone del paese e per conoscerne di nuove.

Non si è dimenticata la dimensione di solidarietà verso i nostri fratelli terremotati; il denaro raccolto è stato devoluto alla Caritas Diocesana.

_________________________________________

 

Celebrazione della Solennità della Beata Vergine del Monte Carmelo a Caprarola

CAPRAROLA, 16 luglio 2016

 

Il 16 Luglio abbiamo aperto la porta della nostra casa  per accogliere chi ha voluto conoscere il Convento ed il parco. E’ stata una bella occasione per incontrare circa 80 persone, conoscerci e condividere un momento di fraternità.

Domenica 17 Solenne concelebrazione eucaristica presieduta da Mons. Romano Rossi Vescovo della diocesi di Civita Castellana, di seguito la processione con la statua della Madonna del Carmine fino al palazzo Farnese e rientro in convento.

Ha concluso la giornata una cena offerta dai Padri a cui hanno partecipato: i membri del coro, della banda del paese, i portatori della statua, alcuni membri del terz’ordine e alcuni amici e collaboratori. Mons. Romano rossi ha condiviso con noi anche questo momento di agape fraterna insieme al parroco del Paese Don Mimmo Ricci.

_________________________________________

 

FESTIVAL di musica e teatro popolare "Di Voci e Di Suoni"

CAPRAROLA, 24 luglio e 6-13-20 agosto 2016

 

Felici di comunicare che la prossima edizione del Festival di musica e teatro popolare "Di Voci e Di Suoni" sarà ospitata nella nostra “Casa S. Teresa”, in data 24 luglio, 6 agosto, 13 agosto e 20 agosto.  Ecco, in breve, il programma e i protagonisti:

 

            In data 24 luglio, avremo come ospite Giorgio Tirabassi, famoso attore di teatro, fiction e serie televisive, cresciuto al fianco di Gigi Proietti e amatissimo dal pubblico per le sue intense interpretazioni - una su tutte quella nella fiction sul giudice Borsellino, dove interpretava il ruolo del protagonista - e che, accompagnato da un gruppo di musicisti, ci presenterà il suo primo album da cantante che porta il titolo di "Romantica" nel quale, dopo una lunga ricerca nata nei primi anni ’80 e tutt’ora in corso, intende restituire una fotografia della città di Roma fuori dagli stereotipi e dal folklore kitch, con un repertorio musicale ricchissimo che si tramanda da secoli.

            La seconda data, e cioè il 6 agosto, ospiteremo i Metrobrousse, un gruppo musicale composto da musicisti del Burkina Faso che insieme ad altri musicisti italiani, proporranno un repertorio dove le due culture si fonderanno fra di loro proponendo brani del repertorio popolare di entrambi i paesi.

            A seguire, il 13 agosto, Simone Mor, eccellente chitarrista e polistrumentista italiano che vanta molteplici collaborazioni di carattere internazionale, ci proporrà una serata con il suo gruppo di flamenco, composto da artisti spagnoli e proveniente direttamente da Siviglia e con il quale presenterà brani che, partendo dalla Spagna, ci faranno fare un viaggio attraverso i paesi che hanno dato origine a questo ballo, iniziando da quelli mediterranei per passare poi in Iran, in Afghanistan ed infine far ritorno di nuovo in Spagna.

            Ultimo appuntamento di assoluto prestigio, il 20 agosto, quando a chiusura del festival, ci sarà un concerto di musiche popolari napoletane tenuto da Antonio Poli, tenore, ed Alfonso Antoniozzi, baritono e regista lirico, due nomi, che vantano partecipazioni nei più grandi teatri di tutto il mondo. Fra l’altro, proprio in questi giorni, Poli sta interpretando il ruolo di Alfredo nell’allestimento della “Traviata” al Teatro dell’Opera di Roma, per la regia di Sofia Coppola, ed Antoniozzi ha riscosso un successo clamoroso con la sua regia del “Roberto Devereux” prodotto dal Teatro Carlo Felice di Genova ed in tournée nei più importanti teatri.

_________________________________________

 

Incontro della Comunità OCDS di Caprarola nella Solennità di Pentecoste 

Caprarola, 15 maggio 2016

Il pomeriggio della domenica 15 maggio di Pentecoste si è riunita con P. Arnaldo, per la prima volta al completo, la fraternità OCDS di Caprarola, con i suoi due rami dei fratelli dell'Eremo di Montevirginio e di S. Teresa di Caprarola. 

Dopo la recita dei Vespri ed una breve Adorazione, P. Arnaldo ha esortato la Comunità allo spirito di unità: l'unità è il desiderio di Cristo per i suoi che sono nel mondo e lo Spirito che Egli manda alla sua Chiesa è uno Spirito di unità.

Al termine della preghiera c'è stato uno scambio di comunicazioni tra i fratelli (circa 20, di cui 6 provenienti da Montevirginio): tre di loro hanno dato le loro esperienze di vita e del cammino intrapreso nell'ordine secolare teresiano. Dopo la condivisione delle esperienze P. Arnaldo ha invitato alla condivisione del "pane" e l'incontro si è concluso con una piccola agape, gustando dolci tipici di Caprarola. 

P. Arnaldo ricordava che la parola compagno viene da "cum panis". Cristo scandalizzò i farisei del tempo perchè mangiava con i peccatori. Noi cristiani proveniamo da questa mentalità: diventiamo fratelli e approfondiamo la nostra fratellanza mangiando insieme il pane, la parola ed il corpo di Cristo.

 

________________________________________

 

Giornata di ritiro in preparazione alla S. Pasqua

"Casa S. Teresa" Caprarola, 12 marzo 2015

 

Sabato, 12 marzo 2016, nella “Casa S .Teresa” dei Padri Carmelitani Scalzi di Caprarola (VT), ha avuto luogo una giornata di ritiro aperta a tutti, in preparazione alla S. Pasqua 27 marzo 2016.  Relatore è stato Padre Paolo Rinelli il quale, dopo la celebrazione delle “Lodi”, ha dato inizio alla sua conferenza presentando, alla numerosa assemblea intervenuta, il seguente tema: “QUARESIMA: viaggio di ritorno a Dio”. Quasi tutti, nel nostro ambiente, ci diciamo “cristiani “ e, come tali, dovremmo mettere Dio sempre al primo posto nella nostra vita. Purtroppo, però, non sempre questo accade, anzi molto spesso, il Signore resta al di fuori di noi, che impieghiamo il nostro tempo a risolvere impegni di natura esteriore, non ci rendiamo capaci di rientrare in noi stessi per meditare e releghiamo all’ultimo posto il tempo per poterci incontrare con Dio.              La Chiesa, madre e maestra dei fedeli, presentando il tempo liturgico della Quaresima ci ricorda:  “Ora è il momento favorevole, ora è il giorno della salvezza” E ancora: “Ecco i giorni della penitenza, tempo di perdono e di salvezza”.  Come ben sappiamo, la Quaresima inizia con il mercoledì delle Ceneri, che vengono imposte dal sacerdote con una di queste due formule tratte dalla Sacra Scrittura: a) “Ricordati, uomo, che sei polvere e in polvere ritornerai”, aiutandoci, così, a riscoprire le nostre radici e ad interrogarci sulla nostra vera identità; e poi : b) ”Convertitevi e credete al Vangelo”, da accogliere come invito a convertirci e ad incamminarci sul sentiero di fede che ci conduca all’incontro con Dio ed a praticare il Vangelo.  La tradizione liturgica ci ricorda che il tempo di Quaresima è dominato da tre importanti realtà: la CROCE, la PENITENZA, il BATTESIMO. La CROCE, ci fa guardare a Gesù che si identifica con la volontà del Padre e si dispone a portare a compimento il disegno divino di salvezza, attualizzata, nel tempo, attraverso l’azione dello Spirito Santo, che fa fruttificare in noi il dono di grazia ricevuto e ci consente di conformarci a Cristo.    

La PENITENZA che, partendo dal riconoscimento dei nostri peccati, fa insorgere in noi l’esigenza di  un totale spogliamento di sé e di una continua conversione, che rifiuti il male e sia, invece, orientata al bene ed alla purificazione dei nostri sensi, della memoria, della mente e del cuore.       Il BATTESIMO, ci richiama ad approfondire il significato di questo sacramento fondamentale, che ci rende figli di Dio, membri della Chiesa, ci libera dal peccato ed esige fede, rinascita ed amore.       Secondo gli antichi Padri della Chiesa, la Quaresima va vissuta all’insegna del seguente trinomio: “Digiuno, Preghiera, Opere di carità”. DIGIUNO, inteso non tanto in astinenza dal cibo materiale, quanto come rinuncia a tutto ciò che può opporsi alla crescita del nostro itinerario di santità.      PREGHIERA, per vivere alla presenza di Dio e instaurare con Lui un più saldo rapporto di amicizia. OPERE DI CARITA’, in favore di chi soffre e si trova in uno stato di bisogno materiale o spirituale.  Approfittiamo della Quaresima per intraprendere il nostro viaggio di ritorno a Dio nostro Padre, sull’esempio del figlio prodigo, della nota parabola evangelica. Meditiamo la Parola di Dio ed intensifichiamo la nostra vita sacramentale, approfondendo il significato della Cresima, Eucaristia, Riconciliazione. Lasciamoci accogliere ed abbracciare  dal Signore per  vivere una vera  S. Pasqua. La S. Messa ed una raccolta Adorazione Eucaristica, hanno completato questa bella giornata.

        

Caprarola, 12 /03 /2016 

 

                                  Maria Teresa Cristofori


Download
Caprarola,giornata di ritiro Pasqua 2016
Documento Adobe Acrobat 33.1 KB

 ________________________________________       

 

POMERIGGI DI SPIRITUALITÀ A CAPRAROLA

"Il senso della Misericordia: Dio per l'uomo"e "Misericordia: l'uomo per l'uomo"

16 gennaio 2016 / 13 febbraio 2016

Relatore: S. Ecc. Mons. Romano Rossi

 

 ________________________________________       

 

NATALE DI SOLIDARIETÀ

Caprarola, 19 dicembre 2015

 

 

"Vieni Signore Gesù, il mondo ha bisogno di te!"

 

Anche quest’anno Casa Santa Teresa ha aperto le porte per accogliere bambini, insegnanti e genitori della Scuola Primaria Lorenzo Bonafede per il concerto di Natale e per la mostra di cartelloni preparati dai bambini sul tema della solidarietà. In questa occasione sono state vendute” Le Pigotte” che in dialetto lombardo erano le bambole di pezza del dopoguerra; oggi sono le bambole dell’UNICEF, bambole speciali che possono salvare la vita di un bambino in un paese in via di sviluppo.  Sono state realizzate a mano con fantasia e creatività e poi comprate da nonni, genitori e bambini della stessa scuola.

Sempre in clima di solidarietà sabato 19 dicembre dopo la Novena di Natale e la Benedizione dei Bambinelli con la collaborazione del CIPAS è stato allestito un mercatino con oggetti fatti a mano. 

 

 

 

 

 

Il ricavato è destinato alla missione del Congo. Anche il presepe è stato allestito volendo dare un messaggio di speranza e di solidarietà al nostro mondo dove guerra, sofferenza e dolore sembrano oscurare la vita degli uomini. Vieni Signore Gesù, il mondo ha bisogno di te!

Facciamo nostro l’augurio di Papa Francesco affinché Gesù entri nel cuore di ciascuno di noi e lo renda capace di amore e misericordia: “È il Natale dell'Anno Santo della Misericordia perciò auguro a tutti di poter accogliere nella propria vita la misericordia di Dio, che Gesù Cristo ci ha donato, per essere misericordiosi con i nostri fratelli.

Così faremo crescere la pace! Buon Natale!".


 ________________________________________       

 

Ritiro in preparazione al Santo Natale

Caprarola, 12 dicembre 2015

 

 

 

 

 

 

 

"Misericordia, peccato, perdono"

di P. ARNALDO PIGNA, OCD

 

VISUALIZZA/STAMPA

_____________________________

Nuove Ammissioni nella Fraternità OCDS di Caprarola

Casa S. Teresa, 24 ottobre 2015

Nel pomeriggio di sabato 24 ottobre 2015, dopo un lungo periodo di intensa ed approfondita preparazione, sono stati ammessi alla nostra Fraternità OCDS di Caprarola i seguenti Candidati, provenienti dal Gruppo in Formazione di Montevirginio: Michele Torre, Giovanna Giannico in Torre, Esper Russo, Massimo Brini, Patrizia Cecchini.  Il Rito di Ammissione, come previsto dal Rituale, si è svolto durante una Celebrazione della Parola ed è stato presieduto da Padre Arnaldo Pigna, Delegato Provinciale OCDS , Priore del locale Convento OCD e nostro Padre Assistente...   

_____________________________

ESERCIZI SPIRITUALI OCDS, Territorio Romano

"Volti del Carmelo o esperienze di attenzione orante"

Predicatore: P. Bruno Moriconi, OCD

CAPRAROLA, 25-28 agosto 2015


Dal 25 al 28 agosto 2015, si sono svolti a Caprarola gli Esercizi Spirituali OCDS del Terrirorio Romano, che hanno visto come Relatore P. Bruno Moriconi, OCD, professore di Bibbia e di Teologia Spirituale al Teresianum e autore di diversi testi di spiritualità. 

È proprio con specifico riferimento a una delle sue opere, " Volti del Carmelo", che P. Bruno ha condotto gli Esercizi Spirituali con il suo stile così intimo e comunicativo, toccando temi che hanno profondamente coinvolto i numerosi partecipanti e stimolato in tutti un desiderio di ulteriore approfondimento, verifica personale e condivisione...


                                                             leggi di più/visualizza Gallery 


     VISUALIZZA/STAMPA IL TESTO DELLE MEDITAZIONI DEGLI ESERCIZI


_____________________________

L'ultimo saluto a P. Paolino.

 

Caprarola, 18 Agosto 2015


Martedì 18 agosto, alle ore 10.00, presso la chiesa del nostro Convento di Caprarola, ha avuto luogo il rito delle esequie per il nostro confratello P. Paolino Caruso. 

 La S. Messa, presieduta dal Vescovo della Diocesi, Mons. Romano Rossi, e concelebrata dal Cardinale Agostino Vallini, Vicario del Santo Padre per la Diocesi di Roma, dal P. Provinciale Gabriele Morra, unitamente a numerosi confratelli della Provincia e sacerdoti diocesani, ha visto la partecipazione non solo dei parenti del P. Paolino, ma anche di molti carmelitani secolari e fedeli provenienti da luoghi diversi.

In rappresentanza della cittadina di Caprarola, il Sindaco Eugenio Stelliferi, con la sua presenza ha ben significato la stima e l'affetto dei Caprolatti per questo nostro confratello, che con il suo servizio silenzioso e discreto, ma sempre attento alle necessità di tutti, e con la serena accettazione della sofferenza e della malattia, ha lasciato nel cuore di ciascuno una testimonianza edificante e indelebile.


ELOGIO PER P. PAOLINO


Dal Cammino di Perfezione di Santa Teresa di Gesù (18; 1; 3; 5;).
L'alfiere che in battaglia porta la bandiera anche se deve difendersi dai nemici, non la lascia, piuttosto si farà fare a pezzi. Così il contemplativo. Il suo ufficio è di patire con Gesù Cristo, portare alta la Croce, non lasciarsela sfuggire di mano, nonostante i pericoli in cui si trova e non mostrare mai nel patire la minima debolezza. È solo per questo che viene scelto a così alto incarico. Perciò deve badare a quel che fa, perché se abbandona la bandiera la battaglia è perduta.

Padre Paolino non ha abbandonato la bandiera. Ha stretto fortemente la Croce fino alla fine e nella sofferenza ha elevato il suo Spirito al Padre. Padre Paolino è stato per molti anni il Padre Assistente dell'Ordine Secolare Carmelitano Teresiano di Ronciglione, sempre puntuale ai nostri incontri di formazione e di preghiera. Mi piace ricordarlo quando, a fine Messa, durante il Canto della Salve Regina, stava davanti all'Effige della Madonna situata sopra l'altare. La figura eretta, il volto rivolto verso la Vergine, che, a sua volta, lo guardava e lo benediceva. Padre Paolino ha portato l'Abito della Madonna per tutta la vita e, a sua imitazione è vissuto, così come uno dei suoi Figli diletti. 
Buono, ospitale, sempre con il sorriso ma anche grande coordinatore. La perdita di una persona cara porta sempre dolore, ma Padre Paolino ha servito bene il Signore e il suo Ordine e certamente verrà ricompensato largamente per ciò che ha fatto e per come è vissuto. Sono certa che la Beatissima Vergine nell'Attimo Supremo l'ha abbracciato fortemente e l'ha portato con sé in Paradiso.
Sempre Ave Maria.

Silvia Rita Dominioni in Vettori (Fraternità OCDS di Ronciglione)

_____________________________

Il giorno più lungo di P. Paolino.

 

Testimonianza del confratello P. Paolo Rinelli


Il giorno 12 agosto, accompagnato dal fratello Cataldo e prelevato all’aeroporto di Ciampino dal P. Arnaldo , steso sul lettino dell’ambulanza, P. Paolino  rientra nel suo convento di Caprarola sfinito; è la maschera del dolore.

L’indomani  ci si preoccupa d’ inoltrare la domanda di assistenza domiciliare alla Casa di Cura di Nepi, ma il Ferragosto rallenta e rimanda tutto a lunedì...


                  Visualizza articolo

_____________________________

P. Paolino Caruso è tornato alla Casa del Padre.

 

Caprarola, 17 Agosto 2015


Questa notte è deceduto il caro P. Paolino. I funerali saranno a Caprarola, domani, martedì 18, alle ore 10:00.

P. Paolino ha avuto la consolazione di spirare circondato dall'affetto della sua comunità e di diversi suoi famigliari, ma soprattutto i presenti hanno potuto assistere ad una morte edificante, proprio come lo è stato tutto il periodo della sua malattia.
Siamo riconoscenti per ciò che è stato e ha fatto P. Paolino per la nostra Provincia e per ciò che farà ora che è tornato nella casa del Padre.

In unione di preghiera.

fra sandro

                          _________________________________


Festeggiamenti per la Madonna del Carmine a Caprarola...

La Mostra Itinerante 

Il Concerto Mariano

Il Family Day 

_____________________________________________________


Prossimamente....

_____________________________________________________

Incontro di formazione permanente per i Religiosi della Provincia

Relatore: P. Santiago Gonzalez Silva

CAPRAROLA, 10-12 Giugno 2015

Nei giorni dal 10 al 12 giugno, i Religiosi della nostra Provincia si sono riuniti a Caprarola, nell'ambito dell'anno dedicato alla vita consacrata, per l'incontro di formazione permanente sul tema dell'identità di questa nel mistero della Chiesa. Relatore, il P. Santiago Gonzalez Silva, docente a Roma, presso la Facoltà Teologica del Claretianum.

___________________________________________________________

 

QUANDO IL CUORE PREGA

"Il metodo teresiano - La preghiera contemplativa"

CASA S. TERESA CAPRAROLA

9 maggio 2015


Sabato, 9 maggio 2015, presso la “Casa S. Teresa” di Caprarola (VT), ha avuto luogo il quarto  degli incontri di formazione  alla preghiera carmelitana, portati avanti dal locale Priore Padre Arnaldo Pigna, il quale, però, questa volta non è stato presente perché impegnato come membro partecipante al Capitolo Generale OCD che, dal 2 al 24 maggio, si sta svolgendo ad Avila (Spagna). Pertanto l’incontro è stato tenuto 

da Padre PAOLO RINELLI che ha presentato, in modo chiaro ed accessibile, questo argomento “IL METODO TERESIANO – LA PREGHIERA CONTEMPLATIVA”...


                      leggi di più

___________________________________________________________

 

QUANDO IL CUORE PREGA

"Disposizioni per iniziare davvero"

FORMAZIONE ALLA PREGHIERA

CAPRAROLA, 11 APRILE 2015

 

L'11 aprile 2015, si è tenuto, presso la Casa S. Teresa di Caprarola, il terzo incontro della Scuola di preghiera carmelitana.

Il relatore, P. Arnaldo Pigna,  ha trattato il tema "Disposizioni per iniziare davvero". 

 

visualizza/stampa RELAZIONE

___________________________________________________________

 

FESTA DI COMPLEANNO PER S. TERESA

CASA S. TERESA CAPRAROLA

28 marzo 2015


In occasione della celebrazione del V Centenario della nascita di Santa Teresa d’Avila i Padri Carmelitani Teresiani della Casa di Spiritualità Santa Teresa – Caprarola in collaborazione con il CIPAS Centro Iniziative PAstorale della Spiritualità hanno organizzato un pomeriggio di spiritualità e di festa.

Hanno partecipato all’evento sua Ecc. Mons. Romano Rossi, il Sindaco di Caprarola  Stelliferi Eugenio, i dipendenti della casa  amici ed alcuni abitanti del paese.

P. Ciro Garcia ocd. ha presentato l’autografo teresiano della 4 Relazione  custodito nel Convento.

Hanno animato il momento ricreativo il Coroi di Caprarola che ha eseguito l’Inno del V Centenario debitamente tradotto per l’occasione. Le suore Carmelitane Missionarie hanno presentato due balletti ispirati a due testi di S. Teresa: Nada te turbe e Vuestra soy.

 

L’evento si è concluso con la “Torta di Compleanno” ed un piccolo rinfresco.

 

                         visualizza/stampa ARTICOLO  di Maria Teresa Cristofori sulla presentazione

                        della Relazione n° 4 di S. Teresa di Gesù


___________________________________________________________

 

RITIRO DI QUARESIMA OCDS

"L a croce di Cristo e la nostra"

CASA S. TERESA CAPRAROLA

Relatore: P. Arnaldo Pigna 

14 marzo 2015


“La Croce di Cristo e nostra” è il tema che è stato trattato dal Delegato Provinciale OCDS, P. Arnaldo Pigna, nel Ritiro di Quaresima dell’Ordine Secolare svoltosi, presso il nostro convento di Caprarola, sabato 14 marzo 2015.

Il consueto incontro quaresimale dell’OCDS ha visto una ricca partecipazione non solo del Carmelo Secolare, ma anche dei simpatizzanti.

Numerosi e significativi gli spunti di meditazione offerti dalla catechesi svoltasi nella mattinata e alla quale ha fatto seguito un tempo per la riflessione personale. Nel corso della S. Messa,  è stata recitata la Preghiera per l’unificazione dell’OCDS, in comunione con tutti i fratelli e sorelle della Provincia, e in modo particolare con quelli del Territorio Toscano.

Al termine dell’agape fraterna, e a coronamento di questa preziosissima giornata di comunione e condivisione, i partecipanti si sono riuniti in chiesa per la Via Crucis e l’Adorazione Eucaristica, animate in collaborazione con il Cipas.   


                                                                                       visualizza/stampa testo della catechesi

                                                                                       ascolta audio della conferenza

                                                                                       visualizza/stampa Preghiera per l'unificazione 


___________________________________________________________

 

QUANDO IL CUORE PREGA

"I presupposti della preghiera"

CASA S. TERESA CAPRAROLA

14 febbraio 2015

Si è tenuto il secondo incontro della Scuola di preghiera carmelitana.

Il P. Arnaldo Pigna ha esposto con entusiasmo e chiarezza il tema della conferenza: I presupposti della preghiera trattando i seguenti punti: Decidersi per Dio - Consapevolezza di sé -  Esercizio della presenza di Dio - Fedeltà agli appuntamenti  ( Il problema " tempo" ) – Una domanda fondamentale: Come incontrare l'invisibile?

E’ seguita l’esperienza di preghiera animata dal Cipas – Centro Iniziative della Pastorale della Spiritualità che ha messo al centro la presenza di Gesù Eucaristico.


                                                               QUI il testo della conferenza


______________________________________________________

 

Prime Promesse nella Fraternità OCDS di Caprarola

12 febbraio 2015


Giovedì 12 febbraio 2015, la nostra consorella Vittoria Morgante, proveniente dal gruppo di Montevirginio, avendo completato il suo biennio di formazione all’interno della Fraternità OCDS di Caprarola, è stata ammessa a pronunciare la Promessa Temporanea, nel rispetto ed in linea con quanto esposto nelle vigenti Costituzioni dell’Ordine Secolare dei Carmelitani Scalzi. Padre Arnaldo Pigna, Assistente  della  Fraternità e nostro P. Delegato Provinciale OCDS, all’interno del Coro del Convento di S. Teresa, ha presieduto il Rito inserito nella S. Messa, celebrata in onore della B. V. Maria del Monte Carmelo. P. Arnaldo, all’omelia, con riferimento alla liturgia della Parola, ha posto in risalto la grande figura di Elia, profeta del primato assoluto di Dio e della sua costante presenza nella vita dell’uomo. Nella nuvoletta a Lui apparsa in cielo come annuncio di pioggia, i primi Religiosi Carmelitani hanno sempre visto il segno della Vergine, dispensatrice di Grazia e Madre di salvezza per tutti gli uomini. Nel Carmelo, Maria è una presenza di amore teologale, è colei che, nel Figlio, entra nel mistero di salvezza e diviene madre, sorella, sposa, modello di ascolto, di umiltà, di accoglienza, di preghiera.    


E’ proprio guardando a Lei che la nostra S. Teresa di Gesù, ha introdotto e divulgato un nuovo tipo di preghiera, intesa come rapporto a tu per tu con Dio, capace di generare nei fedeli un profondo senso della Chiesa, per la quale vale spendere la vita. Per praticare una tale orazione, S. Giovanni della Croce ci raccomanda la necessità di purificarci, di liberarci cioè da tutto ciò che non è Dio, per poterci intrattenere con Lui, tramite un vero e proprio atteggiamento da innamorato, che esige gratuità e non ricerca il proprio bene, ma quello dell’Amato.   Al termine della cerimonia, tutti i numerosi presenti si sono congratulati con Vittoria, emozionata, ma felice di appartenere alla grande Famiglia del Carmelo Teresiano, unita a lei in questo particolare momento, per augurarle un sereno e perseverante cammino di perfezione che, con l’aiuto della Grazia e l’intercessione dei nostri Santi, gradualmente l’accompagni verso la pienezza della santità.


Caprarola, 12 /02/2015

                       

                     Maria Teresa Cristofori


___________________________________________________________

"QUANDO IL CUORE PREGA": formazione alla preghiera carmelitana

"UN'ORA PER ME": centro di ascolto        

CASA S. TERESA CAPRAROLA  17 GENNAIO 2015      

Sabato 17 Gennaio si è tenuto a Caprarola – Casa Santa Teresa il primo incontro di formazione alla preghiera carmelitana. La meditazione: La preghiera come dono e come risposta è stata tenuta da P. Arnaldo Pigna ocd ed il successivo momento di preghiera è stato animato dal CIPAS Centro Iniziative Pastorale della Spiritualità.

Per scaricare il testo della meditazione e dell’incontro di preghiera www. Cipas.it  Sezione Uno spazio per pregare.

Nella mattina si è aperto il centro di ascolto che ha come finalità

offrire un servizio gratuito  d’ ascolto, di sostegno, di orientamento e di Counseling a chi si trova ad affrontare un momento di disagio personale.

Alcuni membri del CIPAS counselor professionisti sono a disposizione delle persone interessate una volta al mese dalle 9.00 alle 12.00.

 

                                                                              QUI il testo della meditazione 

___________________________________________________________

 

"NATALE INSIEME" e OPEN HOUSE

CASA S. TERESA CAPRAROLA

19-20 Dicembre 2014


La mattina del 19 Dicembre la Casa di Spiritualità S. Teresa ha aperto le sue porte ai bambini della Scuola elementare  “Lorenzo Bonafede” che si sono esibiti davanti ai genitori con canti natalizi riempendo la Chiesa con le loro voci cristalline e soprattutto con la grande gioia ed entusiasmo che li ha caratterizzati. Presenti anche la Preside ed il Sindaco. 

Il giorno 20 dalle 15.00 alle 19.00 si è realizzata l’Open House a cui hanno partecipato circa 100 persone. I Capriolatti hanno molto apprezzato questa iniziativa e si sono mostrati molto interessati a conoscere la storia del Convento.

P. Arnaldo Pigna e P. Paolo Rinelli hanno accompagnato i vari gruppi nella visita della casa mentre alcuni membri del Cipas hanno presentato la piccola mostra adibita nell’anti sacrestia  per il V Centenario della nascita di S. Teresa d’Avila e le varie attività proposte per il 2015 tra cui “Un’ora per te” Centro di ascolto e counseling che verrà aperto gratuitamente alle persone interessate , una volta al mese, e gli incontri mensili di Preghiera carmelitana.



Nel salone del teatro si è adibita la mostra dei Presepi realizzati da diverse classi della Scuola elementare “Lorenzo Bonafede” e si è riservato uno stend per la vendita dei prodotti carmelitani.

In questa stessa sala P. Arnaldo Pigna ha salutato i presenti sottolineando che la casa Santa Teresa è e vuole rimanere  sempre aperta per tutti gli abitanti di Caprarola ed al contempo ha ribadito il desiderio della comunità dei Padri di essere al servizio dei capriolatti . Ha concluso con una breve preghiera e  la Benedizione dei Presepi e dei Bambinelli.

Un semplice rinfresco ha dato l’opportunità di poter dialogare liberamente con le persone presenti che hanno espresso il desiderio di poter avere ulteriori possibilità d’incontro e condivisione.


___________________________________________________________

 

RITIRO IN PREPARAZIONE AL S. NATALE

CASA S. TERESA CAPRAROLA

14 Dicembre 2014


 

Domenica 14 Dicembre 2014, Solennità di S, Giovanni della Croce nella Casa Santa Teresa di Caprarola si è tenuto il Ritiro di avvento organizzato dalla comunità dei Padri in collaborazione con il CIPAS (Centro Iniziative PAstorale della Spiritualità) che ha animato la liturgia e la preghiera pomeridiana. La partecipazione inaspettata ha visto la presenza di circa 90 persone (Membri del Carmelo secolare, Laici, Abitanti di Caprarola compreso il Sindaco).

 

leggi di più



 

 

___________________________________________________________

 

 Convocazione del Congresso Provinciale OCDS - Territorio Romano

Caprarola, 15 novembre 2014

Il Congresso Provinciale OCDS del Territorio Romano è stato convocato per il giorno sabato 15 novembre 2014, alle ore 9.30, presso la “Casa S. Teresa” dei PP. Carmelitani Scalzi , a Caprarola (VI).

I membri di ciascuna Fraternità convocati al Congresso sono quattro: il Rev.do Padre Assistente, il Presidente, il Responsabile della Formazione ed un Rappresentante eletto dalla Fraternità. Partecipano al Congresso i Membri del Consiglio Provinciale uscente.


___________________________________________________________